LA TRADIZIONE HERMETICA

Giuliano Kremmerz e la Schola Italica

SITO INDIPENDENTE DEDICATO ALLA RICERCA E ALLA CONOSCENZA DISINTERESSATE DELLA VERITA' INIZIATICA

LA TRADIZIONE HERMETICA

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI STEFANO MAYORCA "DELL'AMORE CHE RISANA"

Visite: 128

stefano mayorca locandinaDELL’AMORE CHE RISANA

 

Sabato 3 ottobre, alle ore 17;00, presso San Biagio dei Librai 121(citofono

1027) a Napoli, si terrà la presentazione dello scrittore ed ermetista

Stefano Mayorca, che illustrerà gli aspetti più significativi del suo saggio:

“Dell’Amore che risana, la Dottrina della Luce rigeneratrice; L’ermetica

scintilla. Guida all’Iniziazione e alla pratica ermetica” edito da: (Edizioni

i Libri del Casato Grottafferrata “RM”)

Leggi tutto: PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI STEFANO MAYORCA "DELL'AMORE CHE RISANA"

NAPOLI ED I RITI EGIZI: UNA STORIA ATTRAVERSO I SECOLI – DI UMBERTO BIANCHI

Visite: 439

napoli magicaDa sempre l’Egitto esercita un irresistibile fascino sulla cultura occidentale. Un fascino che, nonostante lo scorrer dei secoli, si è praticamente mantenuto intatto, producendo degli interessanti lasciti culturali di cui, almeno la cultura ufficiale, non si è mai voluta occupare a sufficienza. Una delle località-simbolo di riferimento di queste influenze e delle relative contaminazioni culturali, è situata proprio in Italia, in quel di Napoli ed ha come proprio epicentro geografico, tutta la zona circostante Piazza Nilo. “Neapolis/Napoli” sorse quale colonia della Magna Grecia e, in virtù di quel processo di sincretismo culturale ed interscambio che, in Età Ellenistica, trova il proprio momento di massimo fulgore , importa il culto della Dea Egizia Iside all’interno della propria “koinè” culturale, in questo seguendo un tendenza che aveva avuto i propri prodromi nel V/VI sec. AC in località di ambito italico quali Palestrina e che avrebbe conosciuto una ulteriore espansione in Età Romana, nelle nuove città della Gallia romanizzata, quali “Par-Isis/Parigi”.

Leggi tutto: NAPOLI ED I RITI EGIZI: UNA STORIA ATTRAVERSO I SECOLI – DI UMBERTO BIANCHI

IL TEMPIO INVISIBILE, DI STEFANO MAYORCA

Visite: 393

tempio 2Nel lungo cammino o meglio, nel viaggio che conduce verso le regioni apparentemente immote della struttura sottile, del cerebro e di tutti i meccanismi che sottendono all’evoluzione della mente e delle sue capacità nascoste, si cela quel quid inafferrabile che è alla base di qualsivoglia progresso. Inafferrabile non vuol dire irraggiungibile, anche se l’aspetto più riservato, per così dire, rientra nel Mondo delle Cause e pochissimi o forse nessuno sono riusciti in vita a penetrarvi. La macchina umana è sorprendentemente straordinaria nonostante i limiti che la materia stessa gli impone. Riuscire a bypassare questo cerbero guardiano che custodisce il passaggio verso il regno più alto, significa apprendere oltre i confini imposti dalla materia, purificandosi al contempo dalle scorie che inquinano e rendono inattivo l’autentico “sentire”.

Leggi tutto: IL TEMPIO INVISIBILE, DI STEFANO MAYORCA

LA MENTE E I SUOI POTERI - I CONFINI DELL'ESSERE, DI STEFANO MAYORCA

Visite: 561

feto 1I CONFINI DELL'ESSERE

E IL FETO INTERIORE

 

Come spiegato nel precedente articolo, il verbum è in grado di risvegliare le sottili forze magiche deputate all’atto generativo. Questo elemento realizzante fa capo a determinate condizioni interiori connesse con l’apparato cerebrale, in concomitanza con la ghiandola pineale. Nell’uomo riconosciamo tre abbozzi, per così dire, che concorrono a formare l’apparato pineale, di cui solo l’Epifisi presenta un ampio sviluppo. Oggi è noto che quest’organo influisce e agisce sulle ghiandole genitali (ghiandole esocrine). Nella testa, dunque, l’intero encefalo potrebbe essere considerato alla stregua di un feto in gestazione.

Leggi tutto: LA MENTE E I SUOI POTERI - I CONFINI DELL'ESSERE, DI STEFANO MAYORCA

ALCHIMIA E ILLUMINAZIONE: LO STATO TRASMUTATIVO, DI STEFANO MAYORCA

Visite: 630

virgiliano 20Lo stato magnetico che sottende ai processi inconsci, volti a mettere in moto i meccanismi deputati alla trasmutazione interna, è simile ad un’opera alchimica. Opera capace di sovvertire gli squilibri generati dalla personalità profana o stato materico inferiore. Questa condizione legata ad una naturale negatività, sottende a quegli strati involuti che compongono la struttura eterica dell’uomo che non ha ancora raggiunto uno stato superiore. Nell’Induismo e in altre forme mistiche e religiose orientali, tale mutazione dell’essere è chiamata Nirvana. Si tratta del raggiungimento dell’Unità che congiunge l’individuo esteriore e ancora imperfetto con quella parte superna, sostanza primeva originaria non ancora inquinata dall’incarnazione, che mena alla consapevolezza, autentico risveglio. In quelle regioni spirituali arde incessante un fuoco che sgorga dalle profondità dello spirito, fiamma che riluce nel buio della coscienza annebbiata dalla parte più greve della materia o stato inconsapevole.

Leggi tutto: ALCHIMIA E ILLUMINAZIONE: LO STATO TRASMUTATIVO, DI STEFANO MAYORCA