LA TRADIZIONE HERMETICA

Giuliano Kremmerz e la Schola Italica

SITO INDIPENDENTE DEDICATO ALLA RICERCA E ALLA CONOSCENZA DISINTERESSATE DELLA VERITA' INIZIATICA

LA TRADIZIONE HERMETICA

Dal Surrealismo alla pittura metafisica: De Chirico e le strade dell’inconscio – di Stefano Mayorca

Visite: 443

Il tema dell’inconscio e delle dinamiche scaturenti da una analisi profonda dell’essere nascosto, è stata al centro di una ricerca pittorica e visiva (film) che nasceva da un intimo desiderio volto a scandagliare i recessi remoti della mente e dell’anima. Stiamo parlando del “Surrealismo”, movimento culturale del Novecento la cui genesi vede la luce a Parigi negli anni 20. Principale teorico di tale corrente fu il poeta André Breton, influenzato in questa ricerca dal pensiero freudiano legato all’inconscio, ai sogni e al simbolismo onirico che ne deriva, formulato da Freud nel 1900.

Leggi tutto: Dal Surrealismo alla pittura metafisica: De Chirico e le strade dell’inconscio – di Stefano Mayorca

Il Dio del Silenzio - Sigfrido E. F. Höbel

Visite: 471

Il Dio del Silenzio, permanenze della tradizione esoterica egizia a Napoli - di Sigfrido E. F. Höbel

 

L’idea del Silenzio e, in particolare, del silenzio iniziatico, ha trovato la sua personificazione nella figura del dio egizio Arpocrate, figlio di Iside e Osiride: nell’arte figurativa egiziana le immagini di Arpocrate mostrano per lo più il giovane dio come un fanciullo seduto su un fiore di loto o in braccio alla madre Iside o anche eretto, ma sempre col dito sulle labbra, gesto con cui sembra intimare il silenzio.

Leggi tutto: Il Dio del Silenzio - Sigfrido E. F. Höbel

Giammaria: Il Libro di Ak Z Ur

Visite: 564

Il Libro di Ak Z Ur - Tavole Sinottiche - Auri Campolonghi:  Glosse al Libro di Ak Z Ur - In appendice:Due interviste a Giammaria. Edizioni Rebis, 156 pagine, € 20,00.

Dopo i Dissertamina e l’Epistolario filosofico di Marco Daffi, gli Atti del Corpo dei Pari e le Novelle Cabalistiche di Ur Aza, Il Libro di Ak Z Ur continua quel filone ermetico-alchimico che caratterizza la collana ove esso appare. Ma, se i testi già pubblicati propongono alcuni aspetti singolari dell’ermetismo stesso: da una visione così caratteristica e personale quale appare nei due volumi del Daffi, ad un aspetto impensato della vita “occulta” di una città (Genova) come emerge dagli Atti, nonché alle interessanti ed “uniche” esperienze di Ur Aza, una delle rare donne autenticamente e seriamente impegnate nell’opus, il Libro di Ak Z Urriveste un’importanza fondamentale perché propone quella che potremmo definire una completa visione d’insieme dell’ermetismo alchimico. 

Leggi tutto: Giammaria: Il Libro di Ak Z Ur

PER NON SMARRIRE LA STRADA VERSO L'ETERNITA'

Visite: 626

È un dato storicamente acclarato che alla sua morte verificatasi il 7 maggio del 1930, Giuliano Kremmerz non abbia lasciato mandato alcuno per la prosecuzione della propria Schola iniziatica. Perciò, tutti i tentativi messi in atto al fine di perpetuarne gli insegnamenti, rappresentano iniziative personali - nobili e meno nobili - che  mostrano relativi addentellati con i reali intendimenti del Mago di Portici. Coloro che affermano il contrario, o sono cattivi conoscitori delle vicende storiche della S.P.H.C.I., oppure aderiscono ad una visione tesa ad evocare fantasmagorie afilologiche che, in quanto tali, appartengono al ‘visionarismo’ della magia, per altro lontanissimo dagli intenti di chi scrive. Nella celebre lettera del 1929 indirizzata al prof. Ercole Quadrelli, il Kremmerz auspicava, del resto, una profonda riforma della Myriam che transitasse per una ricostruzione, in senso pitagorico, delle accademie. Il Maestro dovette verosimilmente profondmente meditare sull’insuccesso di una scuola esoterica, il cui ingresso ai gradi inferiori poteva essere garantita a tutti. 

Leggi tutto: PER NON SMARRIRE LA STRADA VERSO L'ETERNITA'