LA TRADIZIONE HERMETICA

Giuliano Kremmerz e la Schola Italica

SITO INDIPENDENTE DEDICATO ALLA RICERCA E ALLA CONOSCENZA DISINTERESSATE DELLA VERITA' INIZIATICA

LA TRADIZIONE HERMETICA

La Tavola di Smeraldo – Commentata da Hahajah e Jesboama

Visite: 744

1° È vero, è vero senza errore, è certo e verissimo.

2° Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare il miracolo di una cosa sola.

3° Come tutte le cose sono sempre state e venute da Uno, così tutte le cose sono nate per adattamento di questa cosa unica.

4° Il Sole ne è il Padre, la Luna è la Madre, il Vento l'ha portato nel suo ventre, la Terra è la sua nutrice. Il Padre di tutto, il Telesma di tutto il Mondo è qui; la sua potenza è illimitata se viene convertita in Terra.

Leggi tutto: La Tavola di Smeraldo – Commentata da Hahajah e Jesboama

INTRODUZIONE ALLA SPAGYRIA E ALLE MEDICINE ALCHIMICHE, di Matthieu Frécon – A cura di Viviana Donato

Visite: 609

La spagyria è una branca dell’alchimia dedicata alla medicina, che utilizza per lo più vegetali, e che fa abitualmente riferimento ad un aspetto dell’insegnamento di Paracelso (1493-1541).

I principi della spagyria, per quanto paracelsiani essi siano, restano i principi fondamentali dell’alchimia, motivo per cui non mi sembra molto utile fare una distinzione stretta tra questi due aspetti della scienza ermetica.

Possiamo anche dire che la spagyria ha una vocazione terapeutica mentre la sua sorella maggiore è piuttosto orientata verso lo sviluppo personale. E qui ancora, trovo poco utile la distinzione che si è soliti fare tra le due poiché l’anima nutre il corpo ed il corpo permette l’espressione dell’anima (semplificando la questione), e vi è una vera e propria interazione tra questi due aspetti del lavoro alchimico.

Leggi tutto: INTRODUZIONE ALLA SPAGYRIA E ALLE MEDICINE ALCHIMICHE, di Matthieu Frécon – A cura di Viviana Donato

Commento all'Opera Omnia di Kremmerz - Hahajah

Visite: 825

Premessa di Hahajah all'appendice dell'Opera Omnia di G. Kremmerz

Giuliano Kremmerz profuse a dovizia nelle sue opere i tesori della sua sapienza iniziatica e trattò in maniera pressoché completa – parte in sede ufficiale, parte in sede riservata – la teoria e la pratica magica.
Aggiornando la vasta messe di materiale arcaico alla mentalità contemporanea, Egli intese sfrondare l’argomento di tutte le panzane che lo avevano screditato in passato, ben comprendendo che il vaglio severo dell’indagine scientifica del nostro tempo ne avrebbe fatto giustizia sommaria.

Leggi tutto: Commento all'Opera Omnia di Kremmerz - Hahajah

Aleister Crowley e la nuova Gnosi - E. Stagel - Terza e ultima parte

Visite: 577

BASI METAFISICHE DELL' «EROTICA» MISTICA 

I VAGABONDI DEL DESERTO E LA GRANDE CALUNNIA 

L'impiego del sesso come mezzo per accedere ai mondi invisibili e agli altri piani della coscienza è antichissimo: risale all'Egitto pre-dinastico, con l'idea della Grande Madre; è di grande vitalità nella tradizione orientale, profondamente legata all'interpretazione dei Tantra che, nell'induismo e nel buddismo mahayanico, indicano particolari testi ritualistici a carattere iniziatico. Notevolissima la letteratura tantrica e in essa non è facile distinguere la dottrina salvifica, che è del tantrísmo vero, dalle sue degenerazioni successive, dai riti fallici degradati a scopi magici che i testi e l'iconografia ci hanno tramandato. 

Leggi tutto: Aleister Crowley e la nuova Gnosi - E. Stagel - Terza e ultima parte

Aleister Crowley e la nuova Gnosi - E. Stagel - Seconda parte

Visite: 604

PASSATO PROSSIMO E PASSATO REMOTO - LA TEORIA DEGLI EONI E LE SUE CONSEGUENZE — IL NOSTRO TEMPO

Prima di risalire alle origini di questo culto, Grant si rifà al più immediato passato, per spiegare come la ricerca della segreta radice delle cose, del significato noumenico (che resta) del mondo fenomenico (che passa) sia andata di pari passo con la dissoluzione delle antiche norme tribali, degli imperativi categorici espressi spesso in forma negativa (non farai... non avrai...), con la caduta delle colonne d'Ercole di ancestrali divieti. Ciò ha reso possibile il dissuggellamento delle cellule dormienti della coscienza, mediante la caduta degli antichi tabù, la scoperta di certi metodi di esplorazione dell'interno (psicologia analitica e training autogeno, per esempio), la conoscenza della saggezza orientale, le nuove istanze sociologiche, il rinnovato corso dell'opinione scientifica che conferma, per tanta parte, i rilievi dei mistici antichi e moderni, la filosofia di Hegel, Nietzsche, la nuova lettura del pensiero di Spinoza.

Leggi tutto: Aleister Crowley e la nuova Gnosi - E. Stagel - Seconda parte